La V commissione nella seduta di lunedì 22 maggio 2017 ha iniziato l’esame e la votazione sui 96 emendamenti all’articolo 4 del d.l. 50/2017 segnalati e pubblicati rispetto ai 194 inizialmente presentati.

Il relatore Mauro GUERRA (PD), in vista di una loro successiva riformulazione unitaria, ha chiesto l’ACCANTONAMENTO di tutti gli emendamenti che affrontano a vario titolo il tema dell’IMPOSTA DI SOGGIORNO sulle locazioni brevi, nonché il tema della responsabilità del soggetto che incamera il canone ma che non sia dotato di una stabile organizzazione in Italia e come tale non possa propriamente configurarsi quale sostituto d’imposta.

Il viceministro dell’economia e delle finanze Enrico MORANDO ha precisato che il Governo concorda sulla proposta di riformulazione degli emendamenti relativi all’applicazione della IMPOSTA DI SOGGIORNO sulle locazioni brevi, preannunziata dal relatore Mauro GUERRA ed ha evidenziato che nella proposta di riformulazione in corso di predisposizione, oltre alla questione dell’imposta di soggiorno, si affronterà anche la questione del trattamento fiscale degli intermediari immobiliari che operano attraverso piattaforme elettroniche, prevedendo che qualora tali soggetti siano residenti o comunque dotati di stabile organizzazione in Italia, essi dovranno svolgere il ruolo di sostituti di imposta, mentre negli altri casi dovranno nominare un responsabile di imposta, che sia incaricato della riscossione e del pagamento delle imposte.

Il relatore Mauro GUERRA (PD) ha infine INVITATO AL RITIRO di alcuni emendamenti sui quali la commissione non ha votato, PREANNUNCIANDO ALTRESI’ IL PROPRIO PARERE CONTRARIO.
Si tratta degli emendamenti 4.73 (Abrignani), 4.158 (Abrignani), 4.67 (Zanetti), 4.161(Abrignani), 4.169 (Abrignani). Alcuni di questi emendamenti prevedono che la fornitura di alloggio a titolo oneroso per periodi inferiori a 8 giorno, anche mediante contratti di locazione di immobili, si presume in ogni caso scolta nell’ambito di attività di impresa.

TUTTI GLI ALTRI EMENDAMENTI sono stati RESPINTI dalla Commissione o sono stati RITIRATI dai presentatori. Tra questi: tutti gli emendamenti che prevedevano limiti alla locazione turistica presumendo l’esercizio in forma imprenditoriale per le locazioni di durata inferiore agli 8 giorni o per le locazioni di durata complessiva superiore ai 60 giorni nel corso dell’anno o per le locazioni di più di tre camere.

Leggi il resoconto integrale della seduta (da pg. 12 per quanto riguarda gli emendamenti all’art. 4):
http://documenti.camera.it/…/leg.17.bol0821.data20170522.pdf

Aggiornamento d.l. 50/2017 (emendamenti).