Prolocatur

I proprietari che danno in locazione i propri alloggi (ancorché per finalità turistiche) esercitano solo il loro diritto di proprietà privata e non esercitano, invece, una attività ricettiva. Gli alloggi dati in locazione dai proprietari (ancorché per finalità turistiche) non possono dunque essere compresi tra le strutture ricettive e i proprietari considerano illegittima qualunque limitazione al libero esercizio del diritto di proprietà privata che non sia stabilita da una legge dello Stato. La comunicazione dei flussi turistici, la riscossione e il versamento della imposta di soggiorno, la comunicazione alla Questura dei nominativi delle persone alloggiate rappresentano adempimenti di interesse pubblico rispetto ai quali i proprietari non intendono sottrarsi ma, in relazione ai quali, reclamano semplificazioni. PERCHÈ ASSOCIARSI A PRO.LOCA.TUR Perché più saranno gli associati e più facilmente l’associazione potrà realizzare di proporsi come interlocutore privilegiato delle Istituzioni nazionali e locali e delle altre organizzazioni portatrici di analoghi interessi al fine di ottenere norme e o regolamenti che siano rispettosi del diritto di proprietà privata e quindi del diritto di dare liberamente in locazione gli alloggi a prescindere dalla finalità della locazione (abitativa, turistica o altra ancora).
Prolocatur
Prolocatur2 days ago
Milano punta ad incrementare il numero degli arrivi turistici e Gian Marco Centinaio (ministro delle finanze e ministro degli interni ??) occupato a garantire la pubblica sicurezza e il contrasto all’evasione fiscale che cosa fa? Propone di limitare a 30 giorni all’anno il diritto dei proprietari che intendono dare i propri alloggi in locazione abitativa con finalità turistiche. Mah ...
Prolocatur
Prolocatur4 days ago
A proposito di CIR - Lombardia:

Ricordiamo che, in base alla legge regionale 7/2018, impugnata dal Governo dinnanzi alla Corte Costituzionale, il CIR avrebbe dovuto essere riferito al numero di protocollo rilasciato al momento della ricezione della comunicazione di avvio attività di cui all’articolo 38, comma 1, della legge regionale 27/2015 e che la Giunta regionale avrebbe dovuto disciplinare il CIR con propria delibera da adottarsi entro il 30 giugno 2018.

Ricordiamo altresì che l’articolo 38 comma 1 della l.r. 27/2015 riguarda la comunicazione di avvio delle attività ricettive di cui all’articolo 18 della legge stessa e che nell’articolo 18 non si parla di locazioni abitative di cui alla legge 431/1998.

La Giunta Regionale con delibera n. 280/2018 ha stabilito, in violazione al disposto della l.r. 7/2018, di identificare il CIR, non più con il numero di protocollo rilasciato al momento della ricezione della comunicazione di avvio attività di cui all’articolo 38, comma 1, della legge regionale 27/2015, bensì con il Codice Regione attribuito dal Sistema di gestione dei flussi turistici «Turismo5» e pubblicato nel menù «Anagrafica / Gestione strutture, sezione Generale», di ogni singola struttura ricettiva.

Evidenziamo che Turismo 5 è lo strumento indicato da Regione Lombardia per raccogliere i dati relativi al movimenti dei clienti degli esercizi ricettivi così come previsto dal programma statistico nazionale e che il programma statistico nazionale NON prevede, invece, la raccolta dei dati relativi ai movimenti degli inquilini degli alloggi dati in locazione abitativa ai sensi della legge 431/1998. Coerentemente con il programma statistico nazionale, quindi, nel menù “Anagrafica” di Turismo 5 sono contemplati solo esercizi ricettivi e non è possibile registrare alloggi dati in locazione abitativa ai sensi della legge 431/1998.
Prolocatur
Prolocatur7 days ago
LOMBARDIA - TURISMO 5

Ancora violazioni della normativa sulla privacy, ancora indebita equiparazione di un privato cittadino alla figura di esercente attività ricettiva, ancora indebita assimilazione di un appartamento privato ad un “esercizio” e ad una “struttura ricettiva”. Il Programma Statistico Nazionale prevede la rilevazione, anche per il tramite degli uffici statistica delle Regioni, dei"movimenti dei clienti degli esercizi ricettivi" compresi quelli esercizi ricettivi qualificabili come "alloggi privati" ma NON prevede la rilevazione dei movimenti degli inquilini degli alloggi dati in locazione abitativa ...

Presso il Garante della Privacy è pendente un reclamo a seguito del mancato risconto da parte del Titolare del Trattamento dei dati personali Regione Lombardia alla richiesta di esercizio dei diritti previsti dal GDPR per l’arbitraria classificazione come “esercizi” di appartamenti dati in locazione abitativa. Ora arriva la mail di Città metropolitana di Milano riportata in calce. Altro materiale interessante per l'Autorita Garante della Privacy.

"Da: operatoriturismo@cittametropolitana.milano.it

Prezzi anno 2019

Spettabile Struttura Ricettiva/Gentile Utente,
con Turismo5 è ora possibile modificare la tabella prezzi in totale autonomia.
Tale operazione dovrà essere effettuata solamente dalle strutture che intendono aggiornare i prezzi, rispetto a quelli dichiarati per il 2018 e che avranno validità dal 1 gennaio 2019.

Le variazioni alle tariffe saranno possibili esclusivamente dal 1° settembre al 1° ottobre 2018 con la seguente procedura:

1) collegarsi al portale Turismo5 con le proprie credenziali di acesso;
2) selezionare la voce "ANAGRAFICA"
3) entrare in "GESTIONE STRUTTURA"
4) selezionare la sezione "PREZZI"
5) inserire o modificare i prezzi esistenti
6) salvare i dati inseriti

Si suggerisce inoltre di verificare i dati delle sezioni ricettività e servizi e procedere in autonomia alle eventuali modifiche.

Si ricorda che i prezzi avranno validità 1 gennaio/31 dicembre 2019 e che tale operazione è possibile anche per le strutture che hanno inviato la comunicazione prezzi entro il 31 luglio.

Solo dopo la VALIDAZIONE delle schede da parte di Regione Lombardia, e comunque dopo il 2 ottobre, sarà possibile stampare le tabelle prezzi aggiornate per l'anno 2019 sempre dalla sezione ANAGRAFICA - PREZZI di TURISMO 5.
Lo stesso procedimento sarà applicato anche per le variazione prezzi del secondo semestre dell'anno con possibilità di modifica dal 1 febbraio al 1 marzo (con validità 1° gigno 2019).
La mancata comunicazione/modifica prezzi 2019 effettuata su TURISMO 5 entro i termini sopra indicati comporta il mantenimento e validazione degli ultimi prezzi regolarmente comunicati; pertanto i titolari che intendono mantenere le tariffe attualmente in vigore NON DEVONO apportare nessuna modifica.
Cordiali saluti
Firmato
================================
Arch. .....
Responsabile ...
Funzioni ....
Settore Sviluppo Economico e Sociale
Città Metropolitana di Milano
1° Piano - Stanza ....
Viale Piceno, 60
20129 - MILANO"
Prolocatur
Prolocatur2 weeks ago
MILANO - Locazioni Turistiche e GEIS.
Per la prima volta il Comune di Milano ha attribuito AD UN NOSTRO ASSOCIATO le credenziali per il Geis classificando come LT un alloggio per il quale era stata presentata al Comune la comunicazione prevista dal regolamento e NON la comunicazione CAV.
La comunicazione appositamente studiata da Prolocatur per Locazione Turistiche è stata accettata e protocollata in Comune; in seguito la richiesta al Geis, opportunamente modificata da Prolocatur, ha avuto riscontro positivo con le credenziali di accesso al portale.
I dettagli nel gruppo Prolocatur Lounge riservato agli iscritti.
https://www.facebook.com/groups/Prolocatur/
Prolocatur
Prolocatur4 weeks ago
Flussi turistici e "pasticci" all'italiana ...

Nella circolare dell'Istat che detta le regole per la rilevazione dei dati statistici relativi alla capacità degli esercizi ricettivi e ai movimenti dei clienti degli stessi esercizi ricettivi si legge che la rilevazione riguarda, tra l'altro, le strutture extra - alberghiere nelle quali sono da ricomprendersi anche gli "altri alloggi privati" (punto 2 della circolare) e che la categoria degli "altri alloggi privati" include tutte le altre tipologie di alloggio privato in affitto, diverse dai Bed and Breakfast che, anche se non espressamente disciplinate dalle normative riguardanti gli esercizi ricettivi collettivi, sono contemplate dalle varie leggi regionali. Come ad esempio: camere in affitto in alloggi familiari in cui la sistemazione prevede che il turista sta con la famiglia che abitualmente occupa l’abitazione; appartamenti, ville, case, chalet e altri alloggi affittati interamente, come alloggio turistico e su base temporanea, da parte di famiglie ad altre famiglie o ad agenzie professionali (punto C.2 della nota metodologica).

Noi ci domandiamo e domandiamo all'Istat:

1) Come si può definire definire "esercizio ricettivo" un alloggio affittato da una famiglia ad un altra famiglia?

2) Che senso ha limitare la rilevazione statistica per questa tipologia di alloggi solamente a quelli "affittati da parte di famiglie ad altre famiglie"?

3) Gli alloggi affittati da una società (che ne è la proprietaria) ad una famiglia all'Istat non interessano?

4) Gli alloggi affittati da famiglie ad altre famiglie e ubicati in Regioni le cui leggi non contemplano detti alloggi all'Istat non interessano?

5) Come la mettiamo con il fatto che le "varie leggi regionali" che contemplano questa tipologia di alloggi sono illegittime per violazione della competenza legislativa esclusiva dello Stato in materia di "ordinamento civile"?

6) Gli alloggi che non sono affittati interamente ma di cui viene affittata SOLO una porzione, in quale categoria rientrano? Forse in quella degli affittacamere di cui al punto C.4 della nota metodologica? Oppure per essi non è dovuta la comunicazione dei flussi turistici?

E allora, con spirito propositivo, esattamente come abbiamo più volte fatto in relazione all'art. 109 TULPS che prevede l'obbligo di comunicazione delle generalità degli alloggiati solo per i gestori delle strutture ricettive, chiediamo che nel prossimo Programma statistico nazionale (2020-2022), accanto alla rilevazione dei movimenti dei clienti degli esercizi ricettivi (strutture ricettive alberghiere ed extra - alberghiere) sia prevista espressamente anche la rilevazione dei movimenti degli inquilini dagli alloggi dati in godimento con contratti di locazione abitativa per finalità turistiche disciplinati dall'art. 53 del Codice del Turismo.
Regione Emilia-Romagna Regione Lombardia Regione Lazio Regione Liguria Regione Toscana Regione Puglia Lombardia Informatica


https://www.istat.it/ws/fascicoloSidi/278/Circolare%20e%20istruzioni.pdf
Prolocatur
Prolocatur4 weeks ago
Ministro Gian Marco Centinaio, sicuro che il vero problema di cui occuparsi a settembre sia il “far west” della locazione? Ci inviti ad un tavolo di lavoro. Parteciperemo con entusiasmo e spirito collaborativo. La diffusione della cultura della legalità fa parte del nostro scopo associativo.

https://m.ilmattino.it/napoli/articolo-3931944.html