Prolocatur

I proprietari che danno in locazione i propri alloggi (ancorché per finalità turistiche) esercitano solo il loro diritto di proprietà privata e non esercitano, invece, una attività ricettiva. Gli alloggi dati in locazione dai proprietari (ancorché per finalità turistiche) non possono dunque essere compresi tra le strutture ricettive e i proprietari considerano illegittima qualunque limitazione al libero esercizio del diritto di proprietà privata che non sia stabilita da una legge dello Stato. La comunicazione dei flussi turistici, la riscossione e il versamento della imposta di soggiorno, la comunicazione alla Questura dei nominativi delle persone alloggiate rappresentano adempimenti di interesse pubblico rispetto ai quali i proprietari non intendono sottrarsi ma, in relazione ai quali, reclamano semplificazioni. PERCHÈ ASSOCIARSI A PRO.LOCA.TUR Perché più saranno gli associati e più facilmente l’associazione potrà realizzare di proporsi come interlocutore privilegiato delle Istituzioni nazionali e locali e delle altre organizzazioni portatrici di analoghi interessi al fine di ottenere norme e o regolamenti che siano rispettosi del diritto di proprietà privata e quindi del diritto di dare liberamente in locazione gli alloggi a prescindere dalla finalità della locazione (abitativa, turistica o altra ancora).
Prolocatur
Prolocatur
Le locazioni brevi sono un’opportunità per i proprietari e per il sistema turismo con benefici per tutto il paese. No a vincoli e obblighi inutili invocati da Federalberghi per sopperire all’incapacità dei suoi associati di far fronte alla domanda nuova che viene dai turisti che visitano il nostro paese e che vogliono potere usufruire del comfort e del calore di un appartamento come se fossero a casa loro. Lo ha capito anche Marriott. Non lo vogliono capire i nostri albergatori.

Confedilizia Fiaip - Federazione Italiana Agenti Immobiliari Professionali Host+Host
Prolocatur
Prolocatur
ALLOGGIATI WEB - CREDENZIALI
Anche la Questura di Milano ha adeguato il modulo di richiesta delle credenziali per Alloggiati Web prevedendo che il richiedente possa ALTERNATIVAMENTE dichiarare di essere gestore di casa vacanze oppure proprietario di appartamento in locazione.
Quando si adeguerenno anche Regione Lombardia e le Province per consentire ai proprietari di chiedere le credenziali per Turismo 5 e quindi acquisire il CIR senza dover rendere la falsa dichiarazione di essere gestori di una strutture ricettiva del tipo "casa e appartamento per vacanze"?

Ringraziamo la Questura di Milano e i suoi dirigenti e funzionari, con i quale, nel rispetto dei ruoli, abbiamo sempre mantenuto un rapporto di rispetto e leale collaborazione.
Prolocatur
Prolocatur
Le regioni vogliono, giustamente, mappare il "fenomeno nuovo" della locazione turistica, ma Regione Lombardia continua ad ignorarlo, pretendendo che i locatori per ottenere il CIR dichiarino di essere gestori di strutture ricettive e minacciando sanzioni a chi non lo fa. Eppure basterebbe poco: un unico modulo di comunicazione al comune in cui ciascuno sia libero di dichiarare se gestisce una "casa vacanze" (ai sensi dell'articolo 26 della l.r. 27/2015) o se dà semplicmente in locazione il proprio alloggio (ai sensi dell'articolo 1571 del codice civile).

Città metropolitana di Milano Provincia di Pavia Provincia di Lodi Provincia di Como Provincia di Varese Provincia di Lecco Provincia di Sondrio Provincia di Bergamo Provincia di Brescia Provincia di Mantova Provincia di Cremona Provincia di Monza e della Brianza
Prolocatur
Prolocatur
La replica di Pro.Loca.Tur all'articolo de Il Corriere della Sera
https://www.corriere.it/economia/casa/cards/affittare-casa-airbnb-come-fare-rispettando-regole/comunicazione-regione.shtml?fbclid=IwAR1zl8slRt6cW8oAC7x4WvVtMEr52s1ruJEDZxtVHjvgLmvZd4KsIfjHDDQ
Corriere della Sera Davide Casati Regione Lombardia Host+Host Hospitality News Host Italiani - Ospitalità in regola Airbnb Mauro Turcatti Valerio Lubello Matteo Frigerio 50 Sfumature di Alloggio: dalle Strutture Ricettive alle Locazioni Brevi Bed and Breakfast certificato in Venezia e Veneto (ABBAV) ANBBA Lombardia ANBBA Confedilizia Regioni Italiane
Prolocatur
Prolocatur
Locatori = evasori. E a Venezia si cerca di limitarne la diffusione con il regolamento edilizio e la previsione dell’obbligo di fosse settiche. Perché un turista produce rifiuti organici diversi da quelli degli altri inquilini dello stesso appartamento dato in locazione. Vergogna!
Prolocatur
Prolocatur
La LOCAZIONE TURISTICA è disciplinata da:

- codice civile (art. 1575 e seguenti del codice civile come ribadito anche dall’art. 53 del Codice del Turismo);
- legge 431/1998.
In alcuni casi anche da .d.l. 50/2017.

Le Regioni possono disciplinare aspetti di natura amministrativa quali: comunicazioni al comune o ad altri uffici, raccolta di dati statistici e utilizzo di codici identificativi negli annunci pubblicitari.

In nessun caso le Regioni possono pretendere che un locatore (proprietario o usufruttuario), anche solo a fini amministrativi, comunichi di essere o venga classificato come GESTORE di una struttura ricettiva nella quale, in forma organizzata, ancorché non imprenditoriale e quindi OCCASIONALE, viene esercitata una vera e propria attività commerciale di tipo turistico ricettivo mediante offerta di alloggio e SERVIZI AD ESSO COMPLEMENTARI, ancorché solo eventuali (c.d. CAV non imprenditoriale).

Nelle FAQ di Regione Veneto questo concetto è espresso molto bene. Ma poiché le leggi applicabili (codice civile e 431/98) sono valide per tutto il territorio nazionale, questo concetto è valido per TUTTE LE REGIONI ITALIANE.

Questo è anche il concetto che è stato espresso dalla Corte Costituzionale con la sentenza 84/2019.

Regione Piemonte Regione Liguria Regione Autonoma Valle d'Aosta Regione Lombardia Regione Veneto Provincia autonoma di Bolzano Provincia Autonoma di Trento Regione Friuli Venezia Giulia Regione Emilia-Romagna Regione Toscana Regione Lazio Regione Marche Regione Abruzzo Regione Umbria Regione Molise Regione Puglia Regione Campania Regione Basilicata Regione Siciliana Regione Sardegna Host+Host David Borrello Hospitality News Confedilizia